Top

Come valutare i requisiti della tenuità del fatto?

Categoria: Edilizia e urbanistica
Autorità: Cassazione Pen., Sez. III
Data: 27/11/2015
n. 47039

Ai fini dell'applicabilità dell'art. 131-bis cod. pen. con riferimento alle violazioni urbanistiche e paesaggistiche la consistenza dell'intervento abusivo (tipologia di intervento, dimensioni e caratteristiche costruttive) costituisce solo uno dei parametri di valutazione, assumendo rilievo, infatti, anche altri elementi, quali, ad esempio, la destinazione dell'immobile, l'incidenza sul carico urbanistico, l'eventuale contrasto con gli strumenti urbanistici e l'impossibilità di sanatoria, il mancato rispetto di vincoli (idrogeologici, paesaggistici, ambientali, etc.), l'eventuale collegamento dell'opera abusiva con interventi preesistenti, il rispetto o meno di provvedimenti autoritativi emessi dall'amministrazione competente (ad es. l'ordinanza di demolizione), la totale assenza di titolo abilitativo o il grado di difformità dallo stesso, le modalità di esecuzione dell'intervento, nonché la contestuale violazione di più disposizioni quale conseguenza dell'intervento abusivo.


Vedi il testo completo: Link al documento

© Riproduzione riservata