Top

Procedimento di annullamento d’ufficio dell’AIA: gli interessati possono impugnarne l’esito sfavorevole?

Categoria: Ippc
Autorità: Consiglio di Stato, Sez. V
Data: 01/12/2014
n. 5864

Ogni qualvolta l’amministrazione, resa edotta dagli interessati di possibili vizi di legittimità di un suo provvedimento, abbia conseguentemente avviato un procedimento volto al ritiro in autotutela di quest’ultimo, deve ritenersi sorto in capo agli autori dell’esposto un interesse giuridicamente rilevante alla conclusione positiva di tale procedimento. Ciò vale, a maggior ragione, quando allo stesso interesse è sotteso un bene della vita quale la tutela della proprietà e la conservazione dell’habitat naturale dei luoghi circostanti all’abitazione. Questa connotazione sostanziale dell’interesse è dunque idonea a fondare la legittimazione degli interessati ad impugnare l’esito sfavorevole del procedimento di annullamento d’ufficio del titolo autorizzativo in forza del quale è stata consentita l’attività pregiudizievole (nel caso di specie l’autorizzazione integrata ambientale è stata rilasciata per la realizzazione di un impianto di stoccaggio e trattamento di rifiuti non pericolosi).


Vedi il testo completo: Link al documento

© Riproduzione riservata