Top

SICUREZZA – Reati omicidio e lesioni colpose, legittimazione processuale sindacati

Categoria: Sicurezza lavoro
Autorità: Corte di Cassazione Penale, Sez. IV
Data: 11/06/2010
n. 22558

L’iscrizione della vittima di un infortunio sul lavoro ad un’organizzazione sindacale non è condizione necessaria per la legittimazione del sindacato a costituirsi parte civile nei procedimenti per reati di omicidio o lesioni colpose commesse con violazione della normativa antinfortunistica, in quanto l'inosservanza di tale normativa nell'ambito dell'ambiente di lavoro cagiona un autonomo e diretto danno patrimoniale o non patrimoniale ai sindacati per la perdita di credibilità all'azione dagli stessi svolta, tra le cui finalità vi è la tutela delle libertà individuali e dei diritti primari del lavoratore tra i quali quello, costituzionalmente riconosciuto, della salute.


Vedi il testo completo: Link al documento

© Riproduzione riservata