Top
lampadina-ambiente2-e1454490249975

Corso

Impianti di Biogas

Realizzazione, autorizzazioni, gestione, operatività

Bologna, 03/10/2018 - 04/10/2018

Il corso di formazione mira a fornire una panoramica chiara ed esaustiva sull’utilizzo delle biomasse residue e deiezioni agricole in Italia e sulla ottimizzazione di impianti per lo sfruttamento del biogas.

14 ore di lezioni frontali, con ampio spazio per i quesiti al docente.

biogas

A chi si rivolge?

Sono richieste, per la partecipazione, nozioni elementari di chimica.
Il corso è indirizzato a chi già possiede un impianto e desidera imparare a gestirlo da solo, oppure a chi intende realizzare l’investimento e desidera sapere quale sarà l’operativa, oppure a neodiplomati agronomi in cerca di prima occupazione, in quanto non esiste ancora una figura professionale di “conduttore di impianti a biogas”.

Il programma:

Modulo 1 – Parte teorica

Cos’è la digestione anaerobica; Vantaggi e limitazioni dei processi anaerobici; Nomenclatura tecnica: i concetti di TRH, TRC, COD, ST e SV, rapporto C/N, mix ratio, carico organico specifico (OLR), ecc.; Matrici più comuni nel mondo agricolo, il loro BMP, vantaggi e svantaggi; Tipologie dei digestori: cenni sulla norma UNI 10458; Parametri di controllo dei digestori; Cause frequenti di collasso biologico dei digestori; Caratteristiche del biogas e tecniche di pulizia

Modulo 2 – Tecniche di laboratorio biologico

Nozioni di metrologia e propagazione degli errori: Come misurare accuratamente anche con strumenti da campo; Applicazione pratica dell’analisi degli errori; Cenni sulla norma UNI/TS 11703:2018; Il laboratorio biologico per l’impianto di biogas: quali strumenti scegliere?; La termobilancia; Il PHmetro; Il forno muffola e accessori; Lo spettrofotometro; Il titolatore FOS/TAC; L’analizzatore di composizione del biogas; Misurazione del tenore di metano del biogas con il metodo della siringa; Strumentazione per il rilevamento del volume di gas prodotto da processi fermentativi; Metodi volumetrici; Metodi barometrici; Metodi per inferenza teorica; Metodi volumetrici batch e continui: quando conviene uno o l’altro.

Modulo 3 – Ottimizzazione del processo biologico

  • Misurazione dell’efficienza di degradazione delle biomasse con il forno muffola
    • Misurazione dell’attività dell’inoculo: lo stato di salute dei batteri
    • Misurazione del BMP delle biomasse: stiamo pagando il prezzo giusto?
    • Misurazione dell’efficacia degli additivi e pretrattamenti. Valgono davvero la pena?
    • Cause frequenti di collasso biologico dei digestori e come rilevarle in anticipo
  • Pratica virtuale di misurazione del BMP con l’AMPTS
    • Pratica di misurazione di COD, N, ecc. tramite spettrofotometro

Modulo 4 – Gestione delle biomasse nell’impianto di biogas

Tabelle di resa in metano delle biomasse: perché non servono ai fini della corretta gestione dell’impianto; Il “silomais equivalente”: limitazioni e rischi dell’applicazione di un concetto troppo riduttivo; Prove in impianto, FOS/TAC, bilancio di COD: i rischi per la produttività dell’impianto quando si adottano tali tecniche; Metodo razionale per il calcolo del prezzo massimo dei sottoprodotti e la formulazione della dieta del digestore; Biomassa che non rende o impianto che non è in grado di digerirla? Come interpretare i dati da laboratorio ed evitare le contestazioni fra fornitore e cliente.

Parte Pratica del modulo 4

Comparazione fra il BMP calcolato da tabelle e il BMP effettivo di una miscela di sottoprodotti; Esempio di ottimizzazione del rapporto C/N della dieta.; Additivi, enzimi, microelementi, booster…: determinare quando convengono o; Casi di studio reali: la digestione di morchia, sansa, borlanda, fico d’India, canna comune, sfalci d’erba, jathropha, resti di macellazione…

Coordinatore Scientifico

Stefano Maglia

Docente
    Ing. Mario Alejandro Rosato Ingegnere elettrico, elettronico e ambientale, esperto in energie rinnovabili, ricercatore, docente e giornalista scientifico.
Quota € 490 + IVA
  • 10% per due partecipanti o iscritti corsi IAL
  • 15% per tre o più partecipanti o abbonati Premium
  • 20% per associati AssIEA

È possibile iscriversi anche via e-mail (convegni@tuttoambiente.it), tel (0523.315305) o fax (0523.319308), compilando ed inviando il modulo di iscrizione.

Potrebbero interessarti anche

images Corso

Rifiuti: novità e criticità

25/09/2018 - Milano