Dopo l’appello di ieri del vicepresidente della Commissione europea Frans Timmermans, questa notte il Consiglio dei ministri Ue dell’Ambiente ha annunciato il raggiungimento di un’intesa sul pacchetto di misure green ‘Fit for 55’ per il clima, in cui si prevede la riduzione del 100% delle emissioni di Co2 entro il 2035 per auto e furgoni nuovi, sancendo, pertanto, un definitivo stop alla vendita di vetture a benzina e diesel entro quella data.

L’obiettivo principale sotteso a questo pacchetto di misure verdi è sicuramente quello di contribuire al raggiungimento degli obiettivi climatici del continente, in particolare la neutralità del carbonio entro il 2050. Su richiesta esplicita di alcuni Paesi, come l’Italia, si è concordato sul futuro via libera per l’utilizzo di tecnologie alternative come carburanti sintetici o ibridi plug-in se idonei a garantire la completa eliminazione delle emissioni di gas serra.

I ministri europei dell’Ambiente riuniti a Lussemburgo hanno anche convenuto nello stabilire una proroga di cinque anni dell’esenzione dagli obblighi di Co2 concessa ai produttori cosiddetti ‘di nicchia’, ovvero quelli che producono meno di 10.000 veicoli all’anno, fino alla fine del 2035. Tale clausola, anche chiamata ‘emendamento Ferrari’, sarà particolarmente a beneficio dei marchi del lusso. Il pacchetto così delineato dovrà ora passare al vaglio del Parlamento europeo.

Per maggiori informazioni contatta formazione@tuttoambiente.it; o chiama il numero 0523.315305.


Condividi: