Top

La banca dati ambientale Vigente, aggiornata, commentata Il tuo strumento operativo

DANNO AMBIENTALE – Legittimazione attiva

Categoria: Danno ambientale
Autorità: Consiglio di Stato
Data: 14/06/2007
n. 03192

Non basta il mero scopo associativo a rendere differenziato un interesse diffuso o adespota, facente capo alla popolazione nel suo complesso, quale l’interesse alla salvaguardia dell’ambiente, specie quando tale scopo associativo si risolva, senza mediazione alcuna di altre finalità, nell’utilizzazione di tutti i mezzi leciti per non consentire la realizzazione di un determinato progetto e, quindi, in definitiva, nella stessa finalità di proporre l’azione giurisdizionale: un semplice comitato di cittadini caratterizzato da una forma associativa temporanea, volta alla protezione degli interessi dei soggetti che ne sono parte, non ha legittimazione a ricorrere avverso gli atti di localizzazione di impianti per il trattamento e lo smaltimento di rifiuti, essendo privo – oltre che del riconoscimento ministeriale L. 349/86 – dal carattere di ente esponenziale in via stabile e continuativa di interessi diffusi radicati sul territorio.


Vedi il testo completo: Link al documento

© Riproduzione riservata