Top

Gestione non autorizzata: come valutare l’occasionalità della condotta?

Categoria: Rifiuti
Autorità: Cassazione Pen., Sez. III
Data: 27/05/2016
n. 22247

Ai fini della configurabilità del reato di gestione illecita di rifiuti ex art. 256 D.Lgs. 152/2006 non rileva la qualifica soggettiva del soggetto agente bensì la concreta attività posta in essere in assenza dei prescritti titoli abilitativi, che può essere svolta anche di fatto o in modo secondario, purché non sia caratterizzata da assoluta occasionalità.


Vedi il testo completo: Link al documento

© Riproduzione riservata