Top

RIFIUTI – Abbandono

Categoria: Rifiuti
Autorità: Cassazione Penale
Data: 11/11/2005
n. 40937

L’abbandono di rifiuti da parte del titolare di un’impresa, ancorché non definitivo, configura il reato di cui all’art. 51, c. 2, del D. Lgs. 22/97, perché nella fattispecie non ricorrono le condizioni per qualificare l’accumulo di rifiuti come deposito temporaneo, in quanto non risulta effettuato sul luogo di produzione e nel rispetto delle condizioni previste dall'art. 6 lett. m) del D. Lgs. 22/97: un deposito temporaneo non conforme alle prescrizioni quantitative e temporali indicate nell'articolo citato si può trasformare, a seconda delle circostanze e della durata dell'accumulo, o in stoccaggio non autorizzato o in vera e propria discarica.


Vedi il testo completo: Link al documento

© Riproduzione riservata