Top

RIFIUTI – Trasporto

Categoria: Rifiuti
Autorità: Cassazione Civile
Data: 26/11/2008
n. 28235

In tema di rifiuti, il D.Lgs. 22/97 (applicabile “ratione temporis”) nel prevedere – rispettivamente agli artt. 15, c. 1 e 52, c. 3 – l’obbligo che il relativo trasporto, effettuato da enti o imprese, sia accompagnato da un formulario di identificazione, e nel sanzionare l’indicazione di dati incompleti od inesatti in tale documento, configura un illecito di natura permanente, in quanto la condotta che ne integra gli estremi si realizza al momento dell’inizio del trasporto e si protrae per tutta la durata di esso. Pertanto, secondo quanto stabilito dall’art. 55 del D.Lgs. 22/97 e alla luce dei principi contenuti nella L. 61/89 in materia di accertamento degli illeciti amministrativi, la competenza ad emettere l’ordinanza – ingiunzione di pagamento appartiene alla Provincia nel cui territorio abbia avuto inizio il trasporto e sono accertate le violazioni.


Vedi il testo completo: Link al documento

© Riproduzione riservata