Top

RIFIUTI – Traffico illecito

Categoria: Rifiuti
Autorità: Corte di Cassazione Penale – Sez. III
Data: 03/03/2010
n. 08299

L’avverbio “abusivamente”, di cui al primo comma dell’art. 260 del d.lgs. n. 256 del 2006 - che sanziona la condotta di chi, al fine di conseguire un ingiusto profitto, attraverso l'allestimento di mezzi ed attività continuative organizzate, cede, riceve e trasporta e comunque gestisce abusivamente ingenti quantitativi di rifiuti -, si riferisce a tutte le attività non conformi ai precisi dettati normativi svolte nel delicato settore della raccolta e smaltimento di rifiuti “pericolosi e non” analiticamente disciplinato dalla normativa.


Vedi il testo completo: Link al documento

© Riproduzione riservata