Top

Rifiuti: Autorizzazioni e sequestro preventivo

Categoria: Rifiuti
Autorità: Corte di Cassazione Penale – Sez. III
Data: 24/02/2011
n. 07127

In tema di smaltimento di rifiuti pericolosi diversi da quelli autorizzati non può essere di ostacolo al sequestro preventivo, il fatto che, in conseguenza del trasferimento ad altra società dell'azienda, l'amministratore unico sia persona diversa dall'indagato e a sua volta non sottoposto ad indagini. E ciò in quanto trattandosi di provvedimenti cautelari reali il fumus delicti non deve essere necessariamente riferito al soggetto nei cui confronti il provvedimento viene adottato, ma questo ben può essere emesso nei confronti di terzi estranei prevalendo le più generali esigenze di giustizia e di tutela della collettività. Sentenza n° 7127 del 24/02/2011 Corte di Cassazione Penale – Sez. III


Vedi il testo completo: Link al documento

© Riproduzione riservata