Top

A quali principi deve essere improntato il deposito temporaneo?

Categoria: Rifiuti
Autorità: Cassazione Pen., Sez. III
Data: 07/10/2014
n. 41692

Il deposito temporaneo, inteso quale raggruppamento di rifiuti effettuato prima della raccolta nel luogo in cui sono prodotti, nel rispetto delle condizioni fissate dall'art. 183 del d. lgs. n. 152 del 2006 (tra cui l'osservanza delle relative norme tecniche), è comunque soggetto al rispetto dei principi di precauzione e di azione preventiva che le direttive comunitarie impongono agli stati nazionali in forza dell'art. 130 (ora art. 174) del Trattato CE; di qui, dunque, la necessità, addirittura intrinseca ad un deposito che, come quello temporaneo, è preliminare o preparatorio alla gestione, che i rifiuti siano conservati con modalità adeguate allo scopo (fattispecie relativa allo stoccaggio di rifiuti speciali in aree esterne a quella aziendale; dall’ingente quantitativo di rifiuti così stoccato fuoriusciva percolato ed odore intenso e nauseabondo).


Vedi il testo completo: Link al documento

© Riproduzione riservata