Top

RIFIUTI – Terre e rocce

Categoria: Rifiuti
Autorità: Cassazione Penale
Data: 11/01/2008
n. 01188

Il riutilizzo delle terre e rocce da scavo nelle opere di riempimento deve avvenire senza recare pregiudizio all’ambiente e l’art. 186 D.Lgs. 152/06 espressamente richiede la redazione di un progetto che preveda l’utilizzo delle terre da sottoporre a VIA e approvato dall’autorità amministrativa competente; oppure, ove la VIA non sia prevista, la necessità del previo parere dell’agenzia regionale per l’ambiente. Peraltro, per rendere operante l’esclusione dal regime dei rifiuti non è necessaria l’adozione dei test di cessione in conformità al D.M. 5 febbraio 1998, potendo la prova dell’assenza di pregiudizio per l’ambiente in caso di riutilizzazione da parte del detentore dei materiali provenienti da demolizione edilizia essere fornita con qualsiasi mezzo.


Vedi il testo completo: Link al documento

© Riproduzione riservata