Top

Diventa anche tu un esperto ambientale aggiornato e competente

Master

Energia-Ambiente nell’epoca della transizione ecologica

CFP per Ingegneri

Il Master è accreditato dall’Ordine Nazionale degli Ingegneri: rilascia 40 Crediti Formativi Professionali (CFP)

Obiettivi del Master Energia-Ambiente nell’epoca della transizione ecologica

La disponibilità di energia è un fondamentale ingrediente dello sviluppo tecnologico, economico e sociale. Lo spettacolare progresso che l’Umanità ha conseguito negli ultimi due secoli con la Rivoluzione Industriale è stato possibile grazie all’accesso a fonti di energia a basso costo, versatili e facili da utilizzare quali i combustibili fossili. Ma la crescita demografica e del
sistema produttivo mondiale ha portato a consumi di energia talmente imponenti da sollevare due fondamentali perplessità su (1) capacità di soddisfare il sempre crescente fabbisogno;
(2) compatibilità con i limiti/vincoli imposti dall’Ambiente. Diversamente da quanto spesso rappresentato, le riserve e la disponibilità delle fonti di energia conosciute sono tali da garantire il soddisfacimento dei fabbisogni per un periodo ancora lungo. Non esiste cioè un vero problema di disponibilità di energia. Diverso è il caso della compatibilità ambientale, sulla quale esistono fondati motivi di preoccupazione. Le emissioni di gas serra associate al massiccio utilizzo di combustibili fossili stabiliscono uno stretto legame tra sistema energetico, impatto ambientale globale e cambiamento climatico. Le incognite e il timore di quest’ultimo stanno spingendo i governi di tutto il mondo a realizzare una radicale transizione del sistema energetico e produttivo. A significare la fondamentale connessione tra Energia e Ambiente, tale transizione verso un mondo che si vuole più sostenibile è chiamata indifferentemente “ecologica” o “energetica”. Si tratta di una sfida e al tempo stesso un’opportunità di portata epocale, per la quale è indispensabile attrezzarsi. Questo Master intende fornire i concetti e le conoscenze di base per la comprensione delle circostanze fisiche, tecnologiche, economiche che oggi motivano la transizione e in futuro ne regoleranno l’evoluzione. Nelle lezioni i partecipanti avranno l’occasione di interagire con riconosciuti esperti di livello internazionale su sistemi e tecnologie energetiche, esperimentando i concetti appresi in sessioni
pratiche che mirano a sviluppare una prima sensibilità e familiarità ai temi della transizione ecologica. L’articolazione dei moduli e il livello della trattazione valorizzano gli aspetti inter-disciplinari, esponendo i partecipanti a nozioni e concetti base su cui eventualmente costruire in corsi più specifici. Il Corso è rivolto a tutti coloro che sono (o intendono essere) coinvolti a vario titolo e ruolo in attività o funzioni connesse alla transizione: analisi, valutazione, autorizzazione, gestione, monitoraggio di sistemi o impianti di produzione, trasmissione, distribuzione, fornitura, commercializzazione di energia. Parimenti per coloro che sono o prevedono di essere coinvolti nella promozione, comunicazione, diffusione di informazioni, organizzazione eventi e iniziative connesse a progetti di riqualificazione energetica o di sostituzione di sistemi convenzionali con sistemi rinnovabili o con più favorevoli indicatori ambientali.
Per quanto focalizzato su aspetti fisici e tecnologici, la frequenza non è limitata a coloro che dispongono di una formazione tecnico-scientifica. Stante le implicazioni economiche, giuridiche, amministrative, comunicative della transizione, il Corso intende offrire l’occasione per relazionarsi con discenti di varia provenienza culturale e formativa. Ne consegue che la
trattazione sarà focalizzata su rappresentazioni qualitative, con esemplificazioni quantitative che potranno essere proficuamente recepite anche da chi dispone di formazione non tecnica.”

 

Argomenti

Introduzione alla circular economy alla luce del PNRR; Sottoprodotti e simbiosi industriale; La responsabilità estesa del produttore (Epr) e transizione ecologica; EoW e preparazione al riutilizzo; I DM e i Regolamenti UE EoW. Cenni sul SUP; EoW carta e cartone; Etichettatura imballaggi; Energia e sostenibilità; LCA e SGA; ESG, DNF, DNSH e mobility management; Il ruolo della finanza nell’economia sostenibile; Ecodesign e progettazione del prodotto; Rischi, sanzioni e responsabilità

Destinatari

Diplomati o laureati in materie tecnico-scientifiche (ingegneri, architetti, geometri, periti industriali); Operatori nel settore energetico; Ingegneri ambientali, chimici e geologi; Diplomati che vogliono acquisire conoscenze e professionalità nel settore della transizione

 

Coordinamento Scientifico

Prof. Stefano Consonni

 

Caratteristiche

  • 40 ore di lezione frontale
  • Crediti per Ingegneri e Geologi
  • Taglio pratico-operativo
  • Materiali didattici (slide esclusive, volumi, ecc.)
  • Approfondimenti gratuiti post Master
  • Possibilità di rateizzazioni e formazione finanziata
  • Possibilità di richiedere l’iscrizione ad ASS.IEA (Associazione Italiana Esperti Ambientali), associazione in grado di rilasciare l’attestato di qualità e qualificazione professionale riconosciuto dal Ministero dello Sviluppo Economico.

 

Per Informazioni

Mail: formazione@tuttoambiente.it
Telefono: +39 0523.315305

Attenzione: sei un libero professionista?
Dal 1.1.2017 (L. 22 maggio 2017, n. 81) le spese sostenute per formazione o aggiornamento professionale sono deducibili integralmente (fino a un massimo di 10.000 euro l’anno).

Scontistica

    Edizioni previste

    A DISTANZA