Top
trasportiadr-normativa

Corso

La nomina del consulente ADR alla luce dell’ADR 2019

Le responsabilità associate al trasporto su strada di merci pericolose sono diversificate ed estese ai vari operatori, speditore incluso, le sanzioni sono significative ed i rischi sempre maggiori.

“Sono tenuto a nominare il Consulente ADR?”, “Sono in esenzione ADR?”, “Devo inviare comunicazione?”, solo alcuni esempi di dubbi sempre più frequenti nell’ambito della gestione ADR. E’ evidente la necessità di fare chiarezza sul concetto di “esenzione”, “operatore”, “responsabilità” e altri fondamentali concetti. Il quadro normativo internazionale è in continuo aggiornamento, sta diventando sempre più stringente definire quali attività richiedano la nomina del Consulente ADR e quali le effettive condizioni di esenzione. Anche alla luce delle novità dell’ADR 2019, il corso ripercorre in modo puntuale la  filiera  del trasporto della merce pericolosa a partire dallo speditore sino al destinatario, evidenziando anche qualche  ombra  oggi ancora presente in Italia. Ampio spazio per quesiti.

Destinatari:

Aziende che ricevono, spediscono e trasportano merci pericolose, professionisti, RSPP, Consulenti, responsabile tecnico gestione rifiuti, HSE.

iemoli-adr1

Programma

  • Operatori ADR e loro obblighi di sicurezza ex ADR 2019;
  • Esenzioni relative al trasporto;
  • Obbligo e modalità di nomina del consulente ADR ex D.Lgs. 35/2010;
  • Condizioni di esenzione da Nomina del Consulente ADR.
  • Responsabilità del Consulente;
  • Relazione d’incidente e Relazione annuale;
  • Sanzioni e responsabilità;
  • Question time.

    Edizioni previste