Cari web-lettori,

C’è del marcio in Danimarca?
Bentrovati! Io torno da una breve vacanza nei paesi Scandinavi.
Copenhagen. Una città di un milione di abitanti e due milioni di biciclette. Piste ciclabili “vere” ovunque (altro che ridicoli marciapiedi travestiti) e un incredibile numero gratuito di parcheggi per bici che si possono portare fin sul treno.
Mezzi pubblici semigratuiti, pulitissimi, puntualissimi ed efficientissimi (per esempio dall’aeroporto di Stoccolma al centro ci sono 40 km che si percorrono in 19 minuti!). Vuoi la macchina? Benissimo, nessuno te lo vieta: però cacci 180% di tassa sull’acquisto. E con quei soldi ci finanzio il trasporto pubblico. Pari siam. Tutti i semafori hanno anche la segnalazione sonora per i non vedenti e tutti gli accessi agli edifici pubblici sono senza barriere architettoniche. E cantieri e cantieri ovunque per ottimizzare la qualità della vita. Arrivi all’aeroporto (Kastrup) e dall’alto ti accolgono decine e decine di pale eoliche ficcate nel Baltico (le vedi pure dalla Sirenetta!), senza che nessuno rompa i “cabasisi”. In cambio entro 10 anni avranno “dipendenza ZERO” da fonti energetiche non rinnovabili. Altro che cambiare verso! L’unico verso che mi verrebbe voglia di cambiare è tra una pernacchia e qualcosa di più volgare.
Pochissimi fumano (e nessuno butta mozziconi per terra): una gigantesca tassa sulla sigarette invoglia a far dell’altro invece che favorire tumori legalizzati. Pochissimi smanettano coi cellulari, ma ci sono centinaia di punti di incontro e di ritrovo per giovani. Gratis.
Anche i musei sono gratis: ho visto Rubens, Tiziano, Rembrandt facendomi persino rimborsare il gettone per il guardaroba. Ed ovviamente fermata del Metro, appunto, a un metro e dal 1961 Stroget è la prima area pedonale al mondo, e ancora oggi una delle più ampie e animate d’Europa.
Disoccupazione? Il tasso più basso al mondo! E sono nell’euro pure loro, anche se usano ancora i loro vecchi Kroner!
Se c’è del marcio in Danimarca (Amleto docet), noi siamo in putrefazione. Da un bel pezzo.
PS: Come volevasi dimostrare anche quest’anno a cavallo di ferragosto abbiamo una bella serie di novità ambientali, introdotte questa volta, a partire dal 20 agosto, dal decreto competitività (Dl 91/14) convertito nella legge 116/14. Alcuni temi? Bonifiche, SISTRI (ovviamente!), RAEE, recupero rifiuti e EoW, classificazione rifiuti, voci a specchio, scarichi, abbruciamento rifiuti, materiali di dragaggio, spedizioni transfrontaliere rifiuti, compostaggio, miscelazione rifiuti, VIA, energia, ecc… Tra i commenti troverete, se volete, anche una mia “prima lettura”. Come se non bastasse è stata pubblicata anche la nuova disciplina dell’ALBO introdotta dal DM 3 giugno 2014, n. 120 (http://www.tuttoambiente.it/news/la-nuova-disciplina-dellalbo/ ). Con riferimento a quest’ultima si segnalano già i due CORSI DI FORMAZIONE a ROMA (14 ottobre) e MILANO (28 ottobre) tenuti dal Presidente Onori. Più puntuali e autorevoli di così!

Alla prossima settimana!

Stefano Maglia

s.maglia@tuttoambiente.it

Seguici anche su Facebook,Twitter e Linkedin!

© Riproduzione riservata


Condividi: