Care/i web-lettrici/lettori,

Robo Cop21 o il sole che ride?
Confesso che fino a questa mattina avevo scritto un altro editoriale. Ma poi nel pomeriggio (in questo momento è sabato sera)
ho partecipato alla marcia per il clima nella mia città.
Mentre sfilavano tante persone, mi ha colpito vedere specialmente tanti giovani, dietro striscioni che chiedevano solo il diritto di respirare e di vivere un futuro con un futuro. La marcia è partita davanti al mio vecchio liceo. E mi rivedevo allora, quarant’anni fa, a sfilare a testa alta con la spilla del sole che ride appuntata sul giaccone di velluto a coste, a chiedere sostanzialmente le stesse cose mentre costruivano la centrale di Caorso a 15 km di distanza. La differenza è che ora quel sole ride ancora meno. Decisamente meno. E con meno speranze. Decisamente meno.
E mentre camminavo pensavo alla Cop21 a Parigi che inizia in questi giorni. Già, proprio a Parigi: molto significativo trovo. Tra proclami roboanti e un po’ fasulli da finti salvatori del mondo (tipo Robocop, ve lo ricordate?) t
emo purtroppo che anche questa volta si tratterà dell’ennesima vacanza di un paio di settimane “tutto spesato”, di numerose delegazioni con codazzo di collaboratori al seguito, per non concludere un bel nulla, tra mille veti incrociati e nessuna linea comune (lucido l’articolo di Rendina sul Sole di sabato scorso!). Del resto pensate che gran risultati ha prodotto Kyoto! Inoltre è evidente che la situazione internazionale attuale fa ancor più pensare al tema dei cambiamenti climatici come un argomento quasi salottiero in confronto al terrorismo internazionale e ed una crisi economica che ancora morde. Mi sbaglierò, ma se l’unica voce autorevole che grida di agire immediatamente nei confronti di questa emergenza è quella del solo Papa Francesco, sarà assai difficile che si produca il miracolo di veder ancora sorridere quel sole. Ma ci si deve credere. L’alternativa, del resto, qual è?
A proposito di “miracoli” (anche se ben più limitati) avete visto che AssIEA è stata finalmente riconosciuta ufficialmente dal MISE, e che il prossimo 12 dicembre terrà a Piacenza la sua prima Assemblea nazionale, dove si discuterà del futuro dell’Associazione con il Presidente onorario Edo Ronchi e tanti altri ospiti? Tenete peraltro conto che ovviamente l’accesso sarà riservato ai soli soci. Ma se volete iscrivervi ad AssIEA (se ne avete ovviamente i requisiti) fate ancora in tempo.
Dimenticavo: solo fino al 3 dicembre sarà possibile iscriversi all’importantissimo MASTER in DIRITTO AMBIENTALE che inizia l’11 dicembre a ROMA. ULTIMISSIMI GIORNI!!!!

Alla prossima settimana!

Stefano Maglia

s.maglia@tuttoambiente.it

Seguici anche su Facebook,Twitter e Linkedin!

© Riproduzione riservata


Condividi: