Cari web-lettori,
non vi nascondo che sono un po’ stufo di dover ancora parlare di Sistri, ma non posso non segnalare come la SISTRIADE si sia arricchita di un nuovo irrinunciabile ed edificante episodio: “Il mistero della proroga scomparsa…”
Come abbiamo puntualmente segnalato giovedì scorso, nel Consiglio dei Ministri di ieri si sarebbe dovuto discutere, tra l’altro, dello schema di D.L. “Misure urgenti per il riordino degli incentivi, la crescita e lo sviluppo sostenibile”, il cui art. 37 prevedeva la proroga dell’entrata in vigore del SISTRI alla fine dell’anno prossimo. Del resto, a parte i problemi giuridici e tecnici tuttora irrisolti, mi sembrava un’ottima mossa quella del Governo di rimandare la patata bollentissima a quando l’attuale Governo sicuramente non ci sarà più…
Ciò ha scatenato una furibonda reazione. Di chi? Ma ovviamente di Selex Sema, ovvero quelli che prendono decine di milioni all’anno da questo giocattolo (rotto!) e i cui vertici sono indagati da un anno. “Col Sistri bisogna partire!”, affermano in un’intervista sul Sole di ieri, anticipando (con sfacciata audacia) che se verranno richieste correzioni “ci adegueremo anche se tutto questo avrà un costo” (!!!).
Pare poi che anche i nostri maggiori partiti si siano stracciate le vesti prima del CdM facendo battaglia per far partire il sistema il 30 giugno dopo essersi consultati con….esperti?, giuristi?, trasportatori?, gestori?, controllori?…ma no, troppo banale! Un gruppo di parlamentari è andato a visitare la Selex Sema (!!!) che, guarda un po’, ha detto che tutto funziona benissimo!
Ieri nel primo pomeriggio è terminato il Consiglio dei ministri. In questo momento (praticamente 24 ore dopo) ancora non ci è dato sapere cosa è stato deciso sul punto. Nemmeno se lo schema del DL sia stato discusso. Anche i quotidiani economici di oggi nulla dicono. Magari è tutto rimandato al prossimo CdM, chissà…
Missing…
Trasparenza, competenza e attenzione per tutti gli operatori, please!
Ma, per fortuna, non si vive di solo Sistri.
Vi segnalo in proposito che alla Summer School sulla “Gestione dei rifiuti” che si terrà nel Castello di Rivalta (PC) dal 5 al 7 giugno prossimi Eugenio ONORI, Paolo PIPERE, Daniele BAGON, Luca RAMACCI,  Massimo MEDUGNO ed il sottoscritto, tratteremo di tutte le tematiche riguardanti gli obblighi e le opportunità, la classificazione e le autorizzazioni, le responsabilità, il SISTRI e anche di tutte le numerose novità introdotte dai “decreti Monti”. ULTIMI GIORNI per le iscrizioni!!!! Affrettatevi!
Alla prossima settimana…

Stefano Maglia
s.maglia@tuttoambiente.it

© Riproduzione riservata


Condividi: