Cari Web lettori,

il Commissario straordinario (su questo aggettivo comincio ad avere delle conferme) dell’ILVA Enrico Bondi, sulla base di una consulenza (pagata dall’ILVA!), sostiene che il tumore ai polmoni degli abitanti di Taranto è dovuto al “fumo di tabacco e all’alcool, nonché nella difficoltà nell’accesso a cure mediche”. Apperò.
A parte il fatto che mi piacerebbe sapere cosa ne pensa l’altro – e ben più competente – Commissario straordinario, il mio amico Edo Ronchi, su questa stratosferica fesseria, pare che lo stesso gruppo di consulenti (e lo stesso commissario straordinario) siano ormai vicinissimi a dimostrare che l’inquinamento degli oceani è dovuto al fatto che usiamo troppe creme solari  prima di fare il bagno in mare, i cambiamenti climatici alla scomparsa del termometro a mercurio, i siti contaminati a quelle sporcaccione di talpe che non fanno raccolta differenziata e l’inquinamento acustico all’utilizzo malaccorto dei cotton fioc. Fantastico. Italialand.
Permettetemi infine un paio di segnalazioni.
La prima riguarda la pubblicazione di Agendo 2014, l’ agenda tascabile di Irnerio/TuttoAmbiente.
La seconda il nuovo corso di Formazione su EMISSIONI E AUA, a Bologna il prossimo 1 ottobre. Le iscrizioni sono aperte!

Alla prossima settimana

Stefano Maglia

s.maglia@tuttoambiente.it

Seguici anche su Facebook, Twitter e Linkedin!

© Riproduzione riservata


Condividi: