Care/i web-lettrici/lettori,

Regali di Natale? Il ruggito del coniglio?

 Lo sapete. Non è certo mia abitudine elargire complimenti gratuiti, ma questa volta devo notare che in pochi giorni abbiamo avuto qualche inatteso, importante e gradito regalo da parte dei nostri governanti, a tamponare – nella maggior parte dei casi – gli effetti nefasti di alcune sciagurate pronunce giurisprudenziali o di – ancor peggio – super sciagurate iniziative normative.

Non vado nel merito “tecnico” delle singole questioni, ma il fatto che quasi contemporaneamente ci si sia occupati di fanghi di depurazione in agricoltura (nel DL “Morandi”) e, specialmente, sia stata finalmente soppressa (nel DL “semplificazioni” ancora non in GU in data odierna) quella immensa presa in giro mangia soldi del SISTRI (grazie Signore grazie!) è sicuramente un segnale apprezzabilissimo di attenzione da salutare con “viva e vibrante soddisfazione” (Crozza docet!).

Purtroppo però è necessario segnalare, con profondo rammarico e un pizzico di rabbia, che l’intervento probabilmente più indispensabile ed urgente non è stato fatto. Mi riferisco ovviamente al fatto che proprio sul filo di lana sia scomparso nel DL Semplificazioni (v. comunicato Unicircular) quell’articolo che si occupava finalmente di End of waste dopo la sciagurata sentenza del Consiglio di Stato del febbraio scorso che ha sostanzialmente bloccato il riciclo di rifiuti nel nostro Paese. A questo punto non possiamo che sperare nella Legge di conversione di questo di DL, ma porca miseria, un po’ di coraggio e competenza, che diamine!

A proposito di regali: il 31 di gennaio, nell’ambito dell’Assemblea nazionale di Assiea, si terrà un Seminario gratuito sulle Nuove professioni ambientali nella Circular Economy, cui parteciperà, tra gli altri, Ermete Realacci, presidente di Symbola.

PS: ultimissimi giorni per iscriversi alla 23° edizione del MASTER ESPERTO AMBIENTALE (a Milano dal 18 gennaio): affrettatevi!!

Alla prossima settimana!

Stefano Maglia

s.maglia@tuttoambiente.it

Seguici anche su Facebook,Twitter e Linkedin!

© Riproduzione riservata


Condividi: