Top

Immissioni sonore: quando la fattispecie è penalmente rilevante?

Categoria: Rumore
Autorità: Cassazione Pen., Sez. III
Data: 14/03/2016
n. 10478

In materia di immissioni acustiche, affinché la fattispecie assurga al livello di fatto penalmente rilevante (art. 659, comma 1, c.p.) e non rimanga confinata entro i limiti di interesse esclusivamente civilistico delle immissioni sonore disciplinate, nell'ambito dei conflitti di vicinato, dall'art. 844 cod. civ., è indefettibilmente necessario che la condotta sia, ancorché solo astrattamente, idonea ad arrecare disturbo non a singoli, ancorché diversi, soggetti, ma ad un numero indeterminato di persone: siffatta verifica è il frutto di un accertamento di fatto rimesso all'apprezzamento del giudice di merito, il quale non è tenuto a basarsi esclusivamente sull'espletamento di specifiche indagini tecniche, ben potendo fondare il proprio convincimento su altri elementi probatori in grado di dimostrare la sussistenza di un fenomeno in grado di arrecare oggettivamente disturbo della pubblica quiete.


Vedi il testo completo: Link al documento

© Riproduzione riservata