Con la direttiva 2008/56/CE del 17 giugno 2008 il Parlamento europeo ha istituito il riferimento quadro per l’azione comunitaria nel campo della politica per l’ambiente marino (direttiva quadro sulla strategia per l’ambiente marino). Il provvedimento è stato poi recepito, nell’ordinamento nazionale, con il decreto legislativo 13 ottobre 2010, n. 190.  Successivamente, con la direttiva (UE) 2017/845 la Commissione è intervenuta sulla direttiva quadro relativamente agli elenchi indicativi di elementi da prendere in considerazione ai fini dell’elaborazione delle strategie per l’ambiente marino.

Alla luce di queste novità, il Ministero dell’Ambiente è a sua volta intervenuto, con il Decreto 15 ottobre 2018a sostituire l’Allegato III del D.L.vo 190/2010, che individua gli “Elenchi indicativi di elementi dell’ecosistema, pressioni antropogeniche e attività umane pertinenti per le acque marine“.


Condividi: