E’ stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 10 ottobre 2017 il DM 26 settembre 2017, che disciplina i criteri e le modalità per esentare i combustibili utilizzati a fini di ricerca e sperimentazione dall’applicazione della disciplina dei combustibili contenuta nell’allegato X alla Parte Quinta del D.L.vo 152/2006.  Il decreto, in vigore a partire dal 25 ottobre 2017, precisa che tale utilizzo deve avvenire negli impianti di combustione ad uso industriale posti all’interno di installazioni o stabilimenti dotati di autorizzazione integrata ambientale, autorizzazione unica ambientale o autorizzazione alle emissioni, e non può durare per più di un anno. Il provvedimento reca, inoltre, un’articolata disciplina dell’istruttoria autorizzativa, e prevede che l’Autorità competente per i controlli li effettui, quantomeno, ogni tre mesi di esercizio al fine di verificare il rispetto delle autorizzazioni prescritte. (LM)


Condividi: