Giovedì 24 gennaio 2019 si è svolto, presso l’Aula del Palazzo dei Gruppi parlamentari, il convegno “Rifiuti e salute: il contributo aperto della società civile. In tale sede il Ministro dell’Ambiente ha ammesso che anche se uno degli “elementi cardine è trasformare il concetto di rifiuti in materia prima seconda e quindi attivare l’economia circolare“, ad oggi “non è ancora stata trovata la quadra parlamentare per pronunciarsi in termini legislativi” in materia di End of Waste. Permane, quindi, la paralisi normativa che vede il Governo diviso sulla soluzione da dare all’EoW “caso per caso”, tanto da formulare e poi ritirare vari emendamenti nell’ambito della discussione per la conversione del DL semplificazione. Osserva, il Ministro, che “rimane la norma di base che assegna la competenza al ministero dell’Ambiente sulla materia di specie, che è l’economia circolare e non l’end of waste” (fonte: Ansa).

Faremo il punto della situazione durante il Corso di Formazione “Rifiuti: novità e criticità – Stop SISTRI, new FIR e Registri, Voci a specchio, Classificazione, End of Waste, fanghi in agricoltura, Bat rifiuti, RTGR, sottoprodotti”, che si terrà a Milano, il 12 febbraio 2019, e Roma, il 5 marzo 2019.

Info e approfondimenti: formazione@tuttoambiente.it – 0523.315305


Condividi: