533846-1407188674-wideCon il decreto legislativo n. 75 del 29 aprile 2010 il Legislatore nazionale ha riordinato e revisionato la disciplina in materia di fertilizzanti, dettando disposizioni applicabili ai prodotti immessi sul mercato come concimi definiti dal regolamento (CEn. 2003/2003 e a concimi nazionali, ammendanti, correttivi e prodotti correlati immessi sul mercato. Il decreto, già oggetto di precedenti interventi normativi (v. D.M. 17 gennaio 2017D.M. 28 giugno 2016) è stato nuovamente modificato ad opera del Decreto del Ministero delle Politiche Agricole 5 ottobre 2018, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 10 dicembre 2018 ed in vigore a partire dall’11 dicembre 2018.

Le modifiche riguardano gli allegati al decreto, e precisamente:

  • l’allegato 1, relativo ai concimi nazionali, segnatamente il punto 5.1., sui concimi organici azotati, dove dall’11 dicembre 2018 figura il prodotto n. 22, “Aminoacidi e peptidi” (e di conseguenza il punto 5.1.1, sui concimi organici azotati fluidi, ove compare il prodotto n. 9, “Aminoacidi e peptidi fluidi”);
  • l’allegato 7, sulle tolleranze, ossia gli scarti ammissibili del valore dichiarato rispetto a quello riscontrato, ha visto l’aggiunta al punto 3.3.1., sui concimi organici azotati solidi e fluidi, della voce “aminoacidi e peptidi”;
  • l’allegato 8, relativo all’etichettatura e all’immissione sul mercato, in tema di dichiarazione del volume, ove ora si legge che “per i substrati di coltivazione deve essere riportata esclusivamente la dichiarazione del volume“;
  • l’allegato 13, che disciplina il registro dei fertilizzanti, che nell’elenco dei fertilizzanti idonei all’uso in agricoltura biologica ha visto l’inserimento dei citati prodotti “aminoacidi e peptidi” e “aminoacidi e peptidi fluidi”.

 

Anche di questa novità ci occuperemo durante il Corso di Formazione “Fanghi da depurazione in agricoltura – Produzione, utilizzo, disciplina e controlli, che si terrà a Bologna, il 30 gennaio 2019.

Info e approfondimenti: formazione@tuttoambiente.it – 0523.315305


Condividi: