In vigore dal 30 dicembre 2016 il Decreto Legge 30 dicembre 2016, n. 244 recante “Proroga e definizione di termini” (il c.d. Milleproroghe).
Si segnalano, in particolare, l’art. 11 (Proroga di termini in materie di beni e attività culturali) e l’art. 12 (Proroga di termini in materia di ambiente).
Quest’ultimo prevede, per quanto riguarda la proroga del SISTRI, la sostituzione delle parole “Fino al 31 dicembre 2016” con le parole “Fino alla data del  subentro nella gestione del servizio da parte del  concessionario  individuato con le procedure di cui al comma 9-bis, e comunque non  oltre  il  31 dicembre 2017”. Ciò vale anche in relazione al dimezzamento delle sanzioni di cui all’articolo 260-bis, commi 1 e 2, del D.Lgs. 152/2006, ossia quelle concernenti l’omissione dell’iscrizione al SISTRI e del pagamento del contributo per l’iscrizione stessa. Pertanto il SISTRI continua a non essere pienamente in vigore, con tutte le conseguenza del caso.

SULL’ARGOMENTO SI SEGNALA IL CORSO DI FORMAZIONE:

GESTIONE RIFIUTI E RESPONSABILITA’ AMBIENTALI Catania, 24 marzo 2017.


Condividi: