Pubblicata guida sugli incendi di natura elettrica

Nella sezione biblioteca digitale del sito è stata pubblicata la guida “Gli incendi di natura elettrica”, realizzata a cura del Nucleo Investigativo Antincendi di Roma. Tale pubblicazione del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco rappresenta una categoria d’interventi molto frequenti nell’ambito della attività di soccorso tecnico svolta dai Vigili dei Fuoco.

L’utilizzo quotidiano dell’energia elettrica e la consolidata confidenza con tutte le apparecchiature talvolta portano a sottovalutare la possibilità che essa possa essere causa o effetto di un incidente,  nelle abitazioni, nei posti di lavoro o di intrattenimento che sono caratterizzati da una notevole presenza di apparecchi elettrici ed elettronici.

Fonte: Corpo Nazionale dei Vigili del fuoco

 

Definizione delle quote di mercato dei produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche

Con il Comunicato del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare pubblicato in Gazzetta Ufficiale, Serie Generale n. 225 del 26/09/2017 definisce le quote di mercato dei produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche (AEE), relative all’anno 2016.

 

Amianto naturale: le pietre verdi calabresi

Il fact sheet pubblicato da Inail, consultabile solo in rete, intende rendere edotta la popolazione e i lavoratori che vivono nel territorio calabrese sui rischi a cui sono soggetti per la presenza di affioramenti naturali e di cave di pietra verde fornendo indicazioni operative per la prevenzione e la gestione del rischio in presenza di amianto naturale evidenziando le attività lavorative che risultano più pericolose, come l’estrazione del materiale e la lavorazione dello stesso.

Gli ofioliti, infatti, possono costituire una sorgente di esposizione a fibre di amianto nell’ambiente circostante quindi rappresentano un potenziale rischio per la salute umana.

 

Smaltimento di residui radioattivi deposito in Bulgaria

La Gazzetta ufficiale dell’Unione europea 2017C, 321/02, pubblica in data 28/09/2017 il Parere della Commissione del 27 settembre 2017, relativo al piano di smaltimento di residui radioattivi provenienti dal deposito nazionale di Radiana ubicato nelle adiacenze del sito della centrale nucleare di Kozloduy in Bulgaria.

 

Smaltimento di residui radioattivi nel Regno Unito

La Gazzetta ufficiale dell’Unione europea, 2017C 321/01, pubblica in data 28/09/2017 il Parere della Commissione del 27 settembre 2017, relativo al piano di modifica dello smaltimento di residui radioattivi provenienti dal silo di trucioli Magnox di Sellafield, nel Regno Unito.

 


Contrasto allo sfruttamento di manodopera extracomunitaria

In attuazione delle direttive emanate dall’Ispettorato Nazionale del Lavoro (INL), nella giornata del 26 settembre u.s. è stata posta in essere una vasta operazione di controllo dei lavoratori impegnati nelle attività di raccolta degli ortaggi che caratterizzano in questo periodo la Piana del Fucino, in provincia de L’Aquila. Le verifiche hanno riguardato la posizione di 140 lavoratori e di 16 aziende agricole e gli accertamenti sono ancora in corso. Dai primi risultati emerge il rinvenimento di almeno 61 lavoratori irregolari e 15 lavoratori cosiddetti in nero, in quanto completamente sconosciuti alla P.A., di cui 3 in stato di clandestinità.

Sono stati adottati 3 provvedimenti di sospensione dell’attività imprenditoriale per utilizzo di manodopera in nero nella misura del 20% rispetto a quella complessivamente impiegata nelle attività di raccolta. Allo stato risultano accertate sanzioni per oltre 40.000 euro.

L’operazione si inserisce in una ampia azione di contrasto al caporalato e allo sfruttamento della manodopera extracomunitaria che prosegue ormai da mesi in tutta la regione Abruzzo e, in particolare, nei territori vocati all’agricoltura della Marsica.

Fonte: Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

 

Il rischio di esposizione a Legionella

La legionellosi continua ad essere una patologia poco conosciuta, soprattutto in ambito occupazionale. Inail intende promuovere la conoscenza delle potenziali fonti di esposizione a detto batterio pubblicando fact sheet fornisce indicazioni operative per la prevenzione e la gestione del rischio in ambito occupazionale, in considerazione della vigente normativa in materia di igiene e sicurezza (d.lgs. 81/2008 e s.m.i) e dell’emanazione delle recenti ‘Linee guida nazionali per la prevenzione e il controllo della legionellosi’ (Accordo Conferenza Stato-Regioni del 7 maggio 2015).

 

Il campionamento di legionella nei bioaerosol: un brevetto Inail

Il fatc sheet , consultabile solo in rete, riporta la descrizione di un sistema di gorgogliamento per il campionamento dell’aria nei luoghi di lavoro, ideato e brevettato dall’Inail.

Il sistema consente di campionare selettivamente i microrganismi di interesse con l’utilizzo di anticorpi specifici, permettendo di concentrare grandi volumi di aria in piccole quantità di sospensione.

 

Infografica: 4 fasi essenziali della valutazione dei rischi

«Risk assessment with OiRA in 4 steps» (valutazione dei rischi con OiRA in 4 fasi) fornisce una visione d’insieme interessante delle quattro fasi riguardanti il processo di valutazione dei rischi, vale a dire dalla preparazione, passando per l’individuazione e la valutazione dei rischi, fino alla definizione di un piano d’azione e alla rendicontazione.

Si tratta di una infografica prodotta nell’ambito del progetto OiRA, ora disponibile in inglese.

 

Relazione  annuale (2016) ispezioni non discriminatorie trasporto animali

Pubblicata dal  Ministero della salute la Relazione annuale relativa alle ispezioni non discriminatorie sugli animali, sui mezzi di trasporto e sui documenti di accompagnamento effettuate a norma dell’art. 27 Regolamento (CE) n. 1/2005 e della Decisione di esecuzione della Commissione 2013/188/UE. Anno 2016.

 

Linee guida progettazione CNI: coordinatore della sicurezza in fase di progettazione

Il Consiglio nazionale ingegneri ha diramato le nuove Linee guida per il coordinatore della sicurezza in fase di progettazione (CSP) con l’obiettivo di fornire uno strumento utile all’esercizio dell’attività del Cse, non solo in termini di rispetto degli obblighi di legge ma anche alla luce di un’elevazione della qualità della prestazione effettuata dallo stesso Coordinatore.

Il documento – approvato nella seduta del 6 settembre 2017 e primo in Italia nel suo genere –  è il prodotto dell’attività specifica svolta nei cantieri durante il 2017 dal gruppo di lavoro “Sicurezza” del Cni, coordinato dall’ing. Gaetano Fede. Il documento sul Csp pone le basi in un analogo documento elaborato dall’Ordine ingegneri dell’Emilia Romagna, integrato successivamente da confronti con esperti in materia di sicurezza e vigilanza, ingegneri della sicurezza, federazioni e ordini provinciali.

 

Apparecchiature terminali per le telecomunicazioni, le apparecchiature per la tecnologia dell’informazione e i radiotrasmettitori

Pubblicato in Gazzetta ufficiale dell’Unione europea del 26/09/2017-1755 la “decisione n. 2/2017 del Comitato misto istituito ai sensi dell’accordo sul reciproco riconoscimento tra la comunità europea e il Canada del 12 settembre 2017 concernente l’inserimento di organismi di valutazione della conformità nell’allegato settoriale sulle apparecchiature terminali per le telecomunicazioni, le apparecchiature per la tecnologia dell’informazione e i radiotrasmettitori.

 

Sicurezza e la salute sul lavoro:  esecuzione del bilancio

Pubblicato in Gazzetta ufficiale dell’Unione Europea, del 29/09/2017, la Decisione (UE) 2017/1705,1706, 1708 del Parlamento Europeo

del 27 aprile 2017 sul discarico per l’esecuzione del bilancio dell’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro per l’esercizio 2015.

(A cura di P.Rossi – paolarossilegal@libero.it)


Condividi: