App e videogioco per la sicurezza dei lavoratori agricoli

Il servizio Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di lavoro dell’Ausl di Piacenza, in collaborazione con la Regione Emilia Romagna, ha realizzato un videogioco, scaricabile gratuitamente sugli store IOS e Android.

Formazione in 3D, muovendosi all’interno di un’azienda agricola e interagendo con oggetti e segnaletiche, rispondendo a domande a punteggio (con concetti di premialità e penalità) e giocando con alcuni mini game. Innovativa app che promuove la cultura della prevenzione.

La riabilitazione e Centro Protesi Inail

Inail pubblica un volume (consultabile solo in rete) in cui tratta l’attività, l’organizzazione, la storia e l’evoluzione del Centro Protesi di Vigorso di Budrio, fondato nel 1961. E’ un’azienda certificata ISO 9001-2008, una struttura articolata e complessa nella quale vengono applicate le più aggiornate conoscenze nel campo dell’ortopedia tecnica e dove, realtà unica in Italia, viene ricostruito il quadro funzionale e psico-sociale dell’infortunato, per la completa reintegrazione nel mondo del lavoro, nella famiglia e più ampiamente nella società. 

Liguria, Protocollo d’intesa Inail – Consigliera di parità regionale su salute e sicurezza

Protocollo d’intesa tra Inail Dr Liguria e Ufficio della consigliera regionale di parità per sperimentare, realizzare e condividere iniziative e ricerche su salute e sicurezza sul lavoro coniugate alle differenze (e non solo di genere) anche in tema di riabilitazione e reinserimento lavorativo.

Il datore di lavoro deve effettuare la valutazione obbligatoria dei rischi presenti in ambiente di lavoro con particolare attenzione all’età, alla provenienza da altri Paesi, alla specifica tipologia contrattuale attraverso cui viene svolta la prestazione e a quelli connessi al genere, con attenzione alla condizione di gravidanza della lavoratrice ma in una accezione più ampia della sicurezza e salute negli ambienti di lavoro.

Reinserimento e integrazione lavorativa delle persone con disabilità da lavoro anche ai casi di nuova occupazione

La circolare n. 30 del 25 luglio estende in via sperimentale anche alle nuove assunzioni le misure già previste per sostenere le imprese negli interventi di conservazione del posto di lavoro delle persone con disabilità di origine professionale. Le disposizioni previste dal Regolamento per il reinserimento e l’integrazione lavorativa (approvato un anno fa con la determina numero 258 del presidente Massimo De Felice) si applicano anche in favore di assistiti Inail con disabilità da lavoro causata da un infortunio o da una malattia professionale nei casi di inserimento in nuova occupazione, per lo svolgimento di un’attività non necessariamente soggetta a obbligo assicurativo con l’Istituto.

Nei casi in cui un datore di lavoro intenda assumere una persona con disabilità da lavoro tutelata dall’Istituto, la circolare specifica che il sostegno dell’Inail si applica ai contratti di lavoro subordinato o parasubordinato, anche flessibili o a tempo determinato. È escluso, il lavoro di tipo autonomo previsto, invece, per gli interventi di conservazione del posto di lavoro.

Accensione di fuochi artificiali

Pubblicata in Gazzetta Ufficiale, Serie Generale, n. 169 del 21/07/2017, la Circolare 13 luglio 2017 del Ministero dell’Interno Disposizioni in ordine alla sicurezza ed alla tutela dell’incolumità’ pubblica in occasione dell’accensione di fuochi artificiali autorizzata ai sensi dell’art. 57 del T.U.L.P.S. – Fuochi acquatici – Emissioni sonore” .

I nuovi rischi emergenti

I nuovi rischi emergenti sono previsti e analizzati da Osservatorio europeo dei rischi sul sito Internet dell’EU-OSHA. I temi affrontati comprendono la salute e la sicurezza dei lavoratori nei lavori “verdi”, la gestione dei nanomateriali sul luogo di lavoro e gli sviluppi nelle TIC e nella digitalizzazione del lavoro. Sono oggetti di discussione veri temi fra cui crowdsourcing, la robotica, i farmaci che aumentano le prestazioni, la stampa in 3D e le tecnologie di monitoraggio.

Decisioni di rilascio di un’autorizzazione sostanze chimiche

Pubblicata in Gazzetta ufficiale dell’Unione europea del 26/07/2017 C 241/02 “Sintesi delle decisioni della Commissione europea relative alle autorizzazioni all’immissione sul mercato per l’uso e/o alle autorizzazioni all’uso di sostanze elencate nell’allegato XIV del regolamento (CE) n. 1907/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio concernente la registrazione, la valutazione, l’autorizzazione e la restrizione delle sostanze chimiche (REACH) [pubblicato in applicazione dell’articolo 64, paragrafo 9, del regolamento (CE) n. 1907/2006 ] (Testo rilevante ai fini del SEE).

Autorizzazione sostanze chimiche

Pubblicata in Gazzetta ufficiale dell’Unione europea del 26/07/2017 C C 242/05 “Sintesi delle decisioni della Commissione europea relative alle autorizzazioni all’immissione sul mercato per l’uso e/o alle autorizzazioni all’uso di sostanze elencate nell’allegato XIV del regolamento (CE) n. 1907/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio concernente la registrazione, la valutazione, l’autorizzazione e la restrizione delle sostanze chimiche (REACH) [pubblicato in applicazione dell’articolo 64, paragrafo 9, del regolamento (CE) n. 1907/2006] (Testo rilevante ai fini del SEE)

(A cura di P.  Rossi – paolarossilegal@libero.it)


Condividi: