Specifica delle forme di rifiuti per consentire il trattamento, lo stoccaggio e lo smaltimento in sicurezza dei rifiuti radioattivi problematici detenuti negli impianti nucleari ucraini
 
Il  Programma Strumento per la cooperazione in materia di sicurezza nucleare (Instrument for Nuclear Safety Cooperation — INSC)  ha lanciato un bando di gara d’appalto  del valore di 1.000.000 euro  riguardante  la specifica delle forme di rifiuti per consentire il trattamento, lo stoccaggio e lo smaltimento in sicurezza dei rifiuti radioattivi problematici detenuti negli impianti nucleari ucraini.I flussi di rifiuti di livello intermedio attualmente immagazzinati negli impianti nucleari ucraini includono rifiuti radioattivi quali fanghi, resine e sali (talvolta noti come “fusion cake”). Al momento attuale tali rifiuti sono mantenuti allo stato grezzo per mancanza di un percorso di elaborazione definito. Il progetto esaminerà le caratteristiche di tali flussi di rifiuti e proporrà appropriati metodi di trattamento dei rifiuti in modo che i flussi di rifiuti possano essere imballati in confezioni che saranno adatte allo stoccaggio passivo e all’eventuale smaltimento. Il progetto dovrà inoltre sviluppare un’analisi tecnica ed economica per la selezione di tecnologie per il trattamento, la documentazione relativa alla sicurezza e specifiche tecniche per apparecchiature/sistemi necessari all’impiego di tecnologie di trattamento ottimizzate per tre flussi di rifiuti radioattivi problematici selezionati in forme accettabili per stoccaggio a lungo termine e smaltimento.
 
Scadenza: 22 maggio 2018.
 
(A cura di M.A.Cerizza)


Condividi: