Grandi novità dall’Unione Europea relativamente alla caratteristica di pericolo HP14 (Ecotossicità), da sempre molto controversa, all’interno del Reg. (UE) n. 2017/997, i cui contenuti principali saranno di seguito illustrati.

Il nuovo Regolamento modifica l’Allegato III Direttiva 2008/98/CE sui rifiuti, che contiene le caratteristiche di pericolo dei rifiuti.

La caratteristica di pericolo HP14 è definita come “rifiuto che presenta o può presentare rischi immediati o differiti per uno o più comparti ambientali”.

Il Regolamento individua poi varie condizioni alternative (“Sono classificati come rifiuti pericolosi di tipo HP 14 i rifiuti che soddisfano una delle condizioni indicate di seguito”). Ad esempio, devono essere classificati come ecotossici i rifiuti che contengono una sostanza classificata come sostanza che riduce lo strato di ozono con il codice di indicazione di pericolo H420, se la concentrazione di tale sostanza è pari o superiore al limite di concentrazione dello 0,1 % [c(H420) ≥ 0,1 %].

E’ inoltre stata abrogata la nota sotto la voce relativa all’HP 15, la quale riportava che “L’attribuzione della caratteristica di pericolo HP 14 è effettuata secondo i criteri stabiliti nell’allegato VI della direttiva 67/548/CEE del Consiglio.”.

Il Reg. (UE) n. 2017/997 (pubblicato nella GUCE n. L150 del 14 giugno 2017) entra in vigore il 4 luglio 2017 ma si applica a decorrere dal 5 luglio 2018.

Per un ulteriore approfondimento si rimanda al nostro articolo “Classificazione rifiuti: finalmente i chiarimenti UE sull’ecotossicità (HP14)”, a firma di Claudia Mensi. (GG)

 

Anche dei contenuti del nuovo Regolamento si tratterà approfonditamente nell’ambito del corso di formazione:

Rifiuti: novità e criticità

Sottoprodotti, Terre, Albo, Classificazione, Miscelazione, Discariche, Assimilazione, EOW, Economia Circolare

RIVALTA (PC), 12/07/2017

Relatori: Stefano Maglia, Paolo Pipere, Jonathan Sozzi


Condividi: