Tre parlamentari norvegesi hanno avanzato la candidatura di Greta Thunberg, la sedicenne svedese dei “FridaysForFuture” culminati nello sciopero mondiale del 15 marzo 2019, al Premio Nobel per la Pace.

Questo come riconoscimento dell’impegno e, soprattutto, dell’importanza del ruolo ormai assunto da Greta nella lotta al cambiamento climatico, considerando che la minaccia del clima potrebbe essere una delle cause più importanti di guerre e conflitti: il movimento di massa che Greta ha innescato è un contributo molto importante per la pace“, ha spiegato il deputato norvegese Andrè Ovstegard. “Onorata e grata per questa nomination“, ha risposto lei.

 

 


Condividi: