E’ chiara la posizione del Parlamento Europeo su come dovrebbero agire l’UE e gli Stati membri per una corretta gestione dei rifiuti. Nella propria Risoluzione del 4 aprile 2019 sulla gestione dei rifiuti, in particolare, l’EuroParlamento afferma di ritenere “fermamente che i nuovi modelli imprenditoriali incentrati sulla prevenzione, il riutilizzo e il riciclaggio dei rifiuti debbano essere adeguatamente promossi e sostenuti al fine di stimolare in modo più efficace la transizione verso un’economia circolare“. E lo afferma dopo aver premesso che “numerose sfide sono ancora d’attualità ed occorre adottare misure urgenti per garantire una gestione sostenibile delle risorse, in particolare per quanto riguarda i quantitativi relativamente elevati di rifiuti non trattati che sono ancora smaltiti in discarica in molti Stati membri“.

codice_rifiuti

Nella propria Risoluzione il Parlamento opera un costante riferimento al principale obiettivo di prevenzione, sollecitando tanto la Commissione Europea, quanto gli Stati membri, anche sottolineando che, “al fine di sostenere la transizione verso un’economia più circolare, il finanziamento pubblico della gestione dei rifiuti, a livello nazionale o dell’Unione, dovrebbe essere coerente con l’obiettivo di spostare verso l’alto l’attuazione della gerarchia dei rifiuti” e che, quindi, “i fondi dovrebbero essere destinati a piani e progetti in materia di prevenzione, riutilizzo, raccolta differenziata e riciclaggio“.

Un’economia circolare, ricorda l’EuroParlamento, “che dia la priorità alla riparazione, al riutilizzo, alla rigenerazione e al riciclaggio dei materiali richiede una più alta intensità di manodopera rispetto a un’economia basata su una filosofia di eliminazione, e crea così maggiori opportunità di lavoro“.

La posizione del Parlamento Europeo, insomma, è chiara: come reagiranno gli Stati membri in proposito?

 

Ne parleremo durante il Corso di Formazione “Rifiuti: novità e criticità – Stop SISTRI, new FIR e Registri, Voci a specchio, Classificazione, End of Waste, fanghi in agricoltura, BAT rifiuti, RTGR, sottoprodotti”, nelle edizioni di Bari, 9 maggio 2019Milano, 22 maggio 2019 e Padova, 5 giugno 2019.

Info e approfondimenti: formazione@tuttoambiente.it – 0523.315305

 

 


Condividi: