Con il D.M. 17 ottobre 2016, n. 228 (in GU n. 292 del 15 dicembre 2016) è stato approvato il “Regolamento recante la definizione dei contenuti minimi e dei formati dei verbali di accertamento, contestazione e notificazione relativi ai procedimenti di cui all’articolo 29-quattuordecies del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152”.

Il Decreto, in vigore dal 30 dicembre 2016, prevede che verbali di accertamento, contestazione e notificazione dei procedimenti di cui all’articolo  29-quattuordecies, D.L.vo n. 152/2006 (che, com’è noto, contiene le sanzioni per la violazione della disciplina AIA) debbano comprendere le informazioni di cui all’Allegato 1, ossia: trasgressore e obbligato in solido; percorso di accertamento; norma violata; dettaglio della violazione; contestazione; notificazione; autorità competente; sanzione e modalità di pagamento; modalità e termini di presentazione degli scritti difensivi; spese di procedimento; ecc..

L’Allegato 2 riporta infine lo schema in base al quale i suddetti verbali devono essere redatti. (GG)


Condividi: