Con la Deliberazione n. 4 del 4 giugno 2018, trasmessa con nota prot. 0010468 del 25 giugno 2018, l’Albo Nazionale Gestori Ambientali ha provveduto all’individuazione della Sottocategoria 2-ter, per l’iscrizione con procedura semplificata di associazioni di volontariato ed enti religiosi relativamente alle attività di raccolta e trasporto occasionali di rifiuti non pericolosi, costituiti da metalli ferrosi e non ferrosi di provenienza urbana.

La Delibera segue le disposizioni del Decreto Ministeriale 1 febbraio 2018, recante le modalità semplificate relative agli adempimenti per l’esercizio delle attività di raccolta e trasporto dei rifiuti non pericolosi di metalli ferrosi e non ferrosi.

In particolare, l’art. 5, con riferimento alle operazioni di raccolta e trasporto occasionali effettuate da associazioni di volontariato ed enti religiosi, prevedeva che l’Albo individuasse “apposite modalità che  consentano  la  temporanea iscrizione dei veicoli concessi in uso in conformità alle norme  che disciplinano l’autotrasporto di cose”.

Formazione ambientale per aziende enti e professionisti

Per effetto della nuova Deliberazione, le associazioni di volontariato e gli enti religiosi che si iscrivono nella cat. 2-ter possono raccogliere e trasportare, per non più di quattro giornate nell’arco dell’anno civile, e nel limite delle cento tonnellate annue complessive, imballaggi metallici (15.01.04), metalli (20.01.40) e rifiuti ingombranti (limitatamente a quelli in metallo, 20.03.07), dei quali risultino proprietari.

L’iscrizione, posti i requisiti prescritti dall’art. 10 del D.M. 120/2014, avviene previa comunicazione alla Sezione competente redatta secondo il modello dell’Allegato A alla Delibera, che dovrà attestare la sede dell’ente, i rifiuti che si intende trasportare ed il pagamento del diritto di segreteria.

Quanto, invece, all’iscrizione temporanea dei veicoli concessi in uso, occorrerà presentare domanda di variazione dell’iscrizione riguardante la dotazione dei veicoli, dei quali tali enti dovranno attestare l’idoneità al trasporto dei rifiuti, secondo il modello dell’Allegato B alla Delibera, almeno dieci giorni prima dell’evento organizzato, fornendo prova dell’intesa con i Comuni territorialmente competenti.

Una volta ricevuta l’accettazione da parte della Sezione regionale o provinciale, tali veicoli saranno inseriti nell’iscrizione per tutta la durata dell’evento e, solo per il conferimento dei rifiuti all’impianto, per il giorno successivo, dopodiché rientreranno automaticamente nella disponibilità dell’impresa cedente.
Anche di questa novità faremo il punto durante il Corso di TuttoAmbiente “Rifiuti: novità e criticità – Classificazione, EoW, sottoprodotti, terre e fresato, Albo, Circular Economy”, che si terrà a Piacenza il 25 luglio 2018.
Per info e approfondimenti:
indirizzo email formazione@tuttoambiente.it
telefono 0523.315305


Condividi: