Saranno presentate il 24 giugno 2019 a Roma da FISE Assoambiente, Utilitalia e CIC, “Linee guida esecuzione diagnosi energetiche impianti di trattamento rifiuti” presso la sede di Utilitalia.

A segnalarlo è Unicircular, che precisa che il documento, in linea con le disposizioni riportate nel decreto legislativo 102/2014, attuativo della direttiva 2012/27/UE sull’efficienza energetica, è volto a mettere a punto e uniformare i requisiti, la metodologia e la reportistica di una diagnosi energetica per il settore del trattamento dei rifiuti, ad eccezione degli impianti di incenerimento rifiuti, per i quali è già disponibile un’apposita linea guida.

l-alba-al-castello-di-rivalta-126447-660x368

In quest’ottica, le Linee Guida sono incentrate sull’impiantistica di trattamento rifiuti, che include:

  • la selezione post raccolta differenziata (RD) finalizzata al riciclaggio;
    il compostaggio;
    la digestione anaerobica;
    il trattamento meccanico-biologico (TMB), nelle due varianti a flusso separato e flusso unico, finalizzato o meno alla produzione di un combustibile solido secondario (CSS);
    la discarica controllata.

Il documento è stato messo a punto dal gruppo di lavoro FISE Assoambiente – Utilitalia – CIC con la collaborazione di ENEA, al quale hanno partecipato, oltre ai rappresentanti delle associazioni, i rappresentanti delle imprese associate.


Condividi: