Sulla gazzetta ufficiale UE C/2023/1222 di oggi è stata pubblicata la “Strategia dell’UE per prodotti tessili sostenibili e circolari. Risoluzione del Parlamento europeo del 10 giugno 2023 sulla strategia dell’UE per prodotti tessili sostenibili e circolari.”

Si ricorda che il 30 marzo 2022 la Commissione Europea aveva presentato la “Strategia dell’Ue per i prodotti tessili sostenibili e circolari” con l’obiettivo – entro il 2030 – di immettere sul mercato Ue esclusivamente prodotti tessili durevoli, riparabili e riciclabili, realizzati principalmente con fibre riciclate, privi di sostanze pericolose, prodotti nel rispetto dei diritti sociali e dell’ambiente; garantendo ai consumatori prodotti tessili di lunga durata, di alta qualità e a prezzi accessibili e prevedendo servizi di riutilizzo e riparazione economicamente vantaggiosi.

Il 1° giugno 2023 il Parlamento Europeo aveva adottato la risoluzione su suddetta “Strategia dell’Ue per i prodotti tessili sostenibili e circolari”, elaborata dalla Commissione nella quale ha tuttavia evidenziato come le misure individuate dalla Commissione potrebbero non essere sufficienti per realizzare – entro il 2030 – gli obiettivi previsti dalla Strategia. Il Parlamento ha invitato pertanto la Commissione a implementare misure ulteriori volte ad arginare la proliferazione del fast-fashion, garantendo una rapida transizione verso modelli d’impresa sostenibili e standard elevati in materia di tutela della salute umana, dei diritti umani e dell’ambiente.

Nello specifico, il Parlamento europeo, considerando che, ogni anno, nel mondo vengono generati 92 milioni di tonnellate di rifiuti tessili, la cui stragrande maggioranza finisce in discarica e che i rifiuti tessili rappresentano una delle componenti più importanti dei rifiuti urbani e sono pertanto soggetti agli obiettivi di riciclaggio stabiliti dalla direttiva 2008/98/CE, ma che non sono stati fissati obiettivi specifici di riciclaggio per i prodotti tessili, ha accolto con favore la comunicazione della Commissione sulla strategia dell’UE per prodotti tessili sostenibili e circolari e la visione che essa presenta per il 2030.

Ha inoltre sottolineato che le azioni successive alla pubblicazione della strategia dovrebbero essere pienamente in linea con gli obiettivi climatici e ambientali dell’Unione, in particolare con quello di conseguire la neutralità climatica al più tardi entro il 2050, di arrestare e invertire la tendenza alla perdita di biodiversità, nonché di azzerare l’inquinamento per un ambiente non tossico.

Il Parlamento esprime, tuttavia, preoccupazione per il fatto che le misure individuate nella strategia dell’UE potrebbero non essere sufficienti per conseguire l’obiettivo del 2030 e invita la Commissione a garantire che siano adottate tutte le misure necessarie, comprese le misure legislative e non legislative supplementari rispetto a quelle individuate nella strategia, per realizzare la visione per il 2030 espressa nella strategia per i prodotti tessili; sottolinea altresì che le misure adottate dovrebbero dare priorità alla prevenzione dei rifiuti in linea con la gerarchia dei rifiuti.

il testo integrale è accessibile al seguente link: EUR-Lex – 52023IP0215 – EN – EUR-Lex (europa.eu)


Condividi: