Il 6 ottobre 2022 è stata pubblicata sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea la Comunicazione (2022/C 385/01) della Commissione Europea “sull’interpretazione di talune disposizioni giuridiche dell’atto delegato relativo all’informativa a norma dell’articolo 8 del regolamento sulla tassonomia dell’UE per quanto riguarda la comunicazione di attività economiche e attivi ammissibili“.

Nello specifico, il presente documento mira a chiarire il contenuto dell’atto delegato relativo all’informativa a norma dell’articolo 8 del regolamento sulla tassonomia dell’UE (atto delegato «Informativa») per facilitarne l’attuazione.
Le domande frequenti ivi raccolte chiariscono le disposizioni già contenute nella normativa vigente, senza estendere in alcun modo i diritti e gli obblighi derivanti da tale normativa né introdurre requisiti aggiuntivi per le autorità competenti e gli operatori interessati. Esse mirano unicamente ad assistere le imprese finanziarie e non finanziarie nell’attuazione delle disposizioni giuridiche pertinenti. Solo la Corte di giustizia dell’Unione europea è competente a fornire un’interpretazione autorevole del diritto dell’Unione. I pareri espressi nella presente comunicazione non sono tali da pregiudicare la posizione che la Commissione europea può assumere dinanzi agli organi giurisdizionali nazionali e dell’Unione.
Il 20 dicembre 2021 la Commissione ha pubblicato 22 domande frequenti (FAQ) sulle modalità con cui le imprese finanziarie e non finanziarie dovrebbero comunicare informazioni sulle attività economiche e gli attivi ammissibili alla tassonomia conformemente all’atto delegato «Informativa». Il presente documento integra queste FAQ.

Fra le domande più rilevanti, si segnalano:

– Le imprese dovrebbero suddividere per obiettivo ambientale le informazioni che comunicano in materia di ammissibilità alla tassonomia?

– Come individuare le attività ammissibili alla tassonomia le cui descrizioni contengono qualificatori come «a basse emissioni di carbonio» e «pericoli legati al clima»?

– Quali sono le interazioni tra l’atto delegato sull’informativa e i requisiti proposti in materia di comunicazione societaria sulla sostenibilità?

Per le numerose risposte in ambito ambientale, si rinvia direttamente al provvedimento premendo qui

Per maggiori informazioni scrivi a formazione@tuttoambiente.it o chiama il numero 0523.315305


Condividi: