Top

La banca dati ambientale Vigente, aggiornata, commentata Il tuo strumento operativo

INQUINAMENTO IDRICO – Conferimento del servizio di smaltimento acque reflue, limiti

Categoria: Acqua
Autorità: Corte di Cassazione Civile – Sez. Tributaria
Data: 26/06/2009
n. 14133

Il conferimento, ai sensi dell'art. 115 del D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267, da parte di un consorzio pubblico intercomunale ad una società per azioni di nuova costituzione, del ramo di azienda relativo alla proprietà ed alla gestione degli impianti per il servizio di smaltimento di acque reflue, non comporta il subentro della società nel diritto di riscuotere i crediti per diritti relativi al servizio in questione maturati in data anteriore al 3 ottobre 2000: fino a tale data, infatti, tali crediti conservano natura di tributo, per effetto dell'art. 62, commi 5 e 6, del D.Lgs. n. 152 del 1999, che, nel differire l'efficacia delle disposizioni della legge n. 448 del 1998 in materia di tariffe applicabili al servizio idrico integrato, ha confermato la disciplina anteriore in materia di accertamento e di riscossione di tali tributi, i quali, quindi, non possono assumere la qualifica privatistica di "entrate patrimoniali.


Vedi il testo completo: Link al documento

© Riproduzione riservata