Top

La banca dati ambientale Vigente, aggiornata, commentata Il tuo strumento operativo

Acqua – Superamento limiti tabellari

Categoria: Acqua
Autorità: Corte di Cassazione Penale
Data: 30/05/2012
n. 20873

Il superamento dei limiti tabellari integra sempre e in ogni caso il reato di cui all'art. 137, comma 5, del d.lgs. n. 152 del 2006, a prescindere dall’operazione che viene svolta attraverso il sistema di depurazione. La suddetta norma punisce, infatti, senza prevedere eccezioni, «chiunque, in relazione alle sostanze indicate nella tabella 5 dell'Allegato 5 alla parte terza del presente decreto, nell'effettuazione di uno scarico di acque reflue industriali, superi i valori limite fissati nella tabella 3 o, nel caso di scarico sul suolo, nella tabella 4 dell'Allegato 5 alla parte terza del presente decreto, oppure i limiti più restrittivi fissati dalle regioni o dalle province autonome o dall'Autorità competente». In altri termini il sistema di depurazione deve essere considerato nel suo complesso, non potendosi scorporare dal suo normale funzionamento operazioni o altre attività che provochino un pur momentaneo superamento dei limiti tabellari.


Vedi il testo completo: Link al documento

© Riproduzione riservata