Top

RIFIUTI - Buona fede indotta dalla P.A. RIFIUTI - Gestione

Categoria: Rifiuti
Autorità: Corte di Cassazione Penale - Sez. III
Data: 30/12/2009
n. 49910

Nel caso di reati contravvenzionali, la buona fede che esclude l'elemento soggettivo dell’agente e, di conseguenza, la colpevolezza dell’imputato, ben può essere determinata da un fattore positivo esterno che abbia indotto il soggetto in errore incolpevole. Nella fattispecie in oggetto, la buona fede veniva indotta dal comportamento della P.A. che, richiesta dell'autorizzazione relativamente ad un'attività di smaltimento di rifiuti, ne aveva ripetutamente confermato la non necessità. Un impianto di smaltimento o un impianto di stoccaggio non possono essere esclusi dalla normativa sui rifiuti solo perché facenti parte integrante di un impianto produttivo e pertanto inseriti nel ciclo di produzione d’impresa.


Vedi il testo completo: Link al documento

© Riproduzione riservata