Top

RIFIUTI – Residui di produzione RIFIUTI - Art. 14 d.l. 138/2002 -criteri interpretativi-

Categoria: Rifiuti
Autorità: Corte di Cassazione Penale – Sez. III
Data: 09/04/2010
n. 13493

Ciò che non nuoce all’ambiente e può essere inequivocabilmente ed immediatamente utilizzato in un processo produttivo si sottrae alla disciplina dei rifiuti che non avrebbe ragion d’essere; la medesima disciplina trova invece applicazione piena in tutti i casi di materiale di risulta che possa essere utilizzabile, ma solo previa trasformazione. Alla luce della giurisprudenza comunitaria, dunque, anche per la normativa nazionale deve accedersi, quanto all’ipotesi dei residui di produzione, a un’interpretazione della fattispecie derogatoria del secondo comma dell’art, 14 D.L. .138\\02, orientata dall’esigenza di conformità alla normativa comunitaria.


Vedi il testo completo: Link al documento

© Riproduzione riservata