Top

Tutti mi vogliono tutti mi cercano...

(di Massimo Medugno)

Categoria: Rifiuti

Ci sarebbero ampi motivi per rallegrarsi.
Infatti, il Consiglio dei Ministri ha approvato in via preliminare lo schema di decreto recante TU sul riordino dei servizi pubblici locali a proposito del quale segnalo, l’attribuzione all’Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico di funzioni di regolazione e controllo sul ciclo dei rifiuti.
Dalla elencazione, contenuta nell’art. 16 , alcune delle predette funzioni di regolazione e controllo (quelle elencate sub a) , b) e f), riguardanti i costi della gestione e i livelli di qualità dei servizi) potrebbero avere in futuro degli impatti sull’Accordo Anci/Conai.
Non sembrano, invece, ravvisarsi competenze dirette in tema di imballaggi.
Tuttavia (c’è sempre un tuttavia…) proprio il “Collegato Ambientale” con l’art. 29 ha istituito l’Osservatorio Nazionale sui Rifiuti presso il Ministero dell’Ambiente (anzi l’ha re-istituito in quanto era già previsto in passato e poi era stato abrogato).
L’Osservatorio si dovrà occupare di elaborare i parametri per l’individuazione dei costi standard e la definizione di un sistema tariffario equo e trasparente basato sul principio dell’ordinamento dell’Unione europea “chi inquina paga” e sulla copertura integrale dei costi efficienti di esercizio e di  investimento.
Ancora: dovrà elaborare uno o piu’ schemi tipo di contratto di servizio.
Infine, verificherà il raggiungimento degli obiettivi stabiliti dall’Unione europea in materia di rifiuti e accerta il rispetto della responsabilita’ estesa del produttore da parte dei produttori e degli importatori di beni.
Insomma, se l’Osservatorio non è un’Autorità, poco ci manca!
“Tutti mi chiedono, tutti mi vogliono (il rifiuto)! Qua la parrucca, presto la barba!”.

Torna all'elenco completo

© Riproduzione riservata