Top

Al via le calls LIFE 2014

(di Maria Adele Camerani Cerizza)

Categoria: Generalità

Gli  inviti  a presentare progetti  Life 2014   mettono a  disposizione  per finanziare  progetti  per la  sezione “ Ambiente “    283.122.966  euro   e per la sezione “Azione per il clima “ 44.260.000 euro. Destinatari dei finanziamenti sono le PMI, le ONG e gli enti  pubblici, i quali potranno ottenere un contributo da parte di Life pari al 60% dei costi dei progetti che  presenteranno  Il “Programma per l’ambiente e l’azione per il clima LIFE  2014- 2020 “  è quindi  pienamente operativo: la Direzione generale Ambiente della Commissione europea – nel  rispetto  della tabella di marcia resa nota nei mesi scorsi – ha  messo in rete (http://ec.europa.eu/environment/life/funding/life2014/index.htm#preparatory) tutta la documentazione  utile per la presentazione  dei progetti. I soggetti interessati possono, dallo scorso 18 giugno, disporre  delle Linee Guida Generali,  delle Linee Guida specifiche per ciascun settore  e di tutte le  indicazioni utili  per  presentare i progetti   mediante  lo strumento  “ eProposal” (https://webgate.ec.europa.eu/eproposalWeb/) . Più semplice e più razionale rispetto al precedente  LIFE + ( operativo dal 2007 al 2013)   il nuovo programma Life ha l’ambizione di  sostenere le priorità fissate  dal Settimo programma d’azione  per l’ambiente “Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta” , documento che  definisce gli  obiettivi da raggiungere  nonché il quadro di programmazione europea per l’ambiente fino al 2020. Tra le novità della nuova programmazione del Life figura il finanziamento di  nuova tipologia di progetti, denominati  “progetti integrati”. Questi progetti sono finalizzati a migliorare l’attuazione delle politiche ambientale e climatica e la loro integrazione nelle altre politiche, in particolare attraverso una mobilitazione coordinata di altri finanziamenti dell’Unione, nazionali e privati, che perseguono obiettivi ambientali o climatici.
Oltre ai progetti integrati possono essere finanziati   i cosiddetti  “ progetti tradizionali” che  comprendono:  – progetti pilota: – progetti dimostrativi:   – progetti di buone pratiche: che applicano tecniche, metodi e approcci adeguati, efficaci sotto il profilo economico e all’avanguardia, tenendo conto del contesto specifico del progetto; – progetti integrati – progetti d’informazione, sensibilizzazione e divulgazione.   Inoltre  il nuovo Life prevede  anche il finanziamento di  – progetti preparatori che rispondono alle esigenze specifiche connesse all’attuazione e allo sviluppo delle politiche e della legislazione dell’Unione in materia ambientale o climatica  e  progetti di assistenza tecnica volti a sostenere l’elaborazione di progetti integrati;
Sono inoltre previste “sovvenzioni di funzionamento”, destinate a coprire alcune spese amministrative e operative di organizzazioni senza scopo di lucro che perseguono finalità di interesse generale europeo, che sono attive principalmente nel settore dell’ambiente  o dell’azione per il clima e sono coinvolte nello sviluppo, nell’attuazione e nell’applicazione della politica e della legislazione dell’Unione.
Questo il  calendario   delle  scadenze per la presentazione dei progetti 2014:
– Progetti di assistenza  tecnica
:  15 Settembre 2014  ( invio mediante file  su  CD-ROM o DVD, NO  via e-proposal)
– Progetti integrati  :   Fase I-  concept note  10  Ottobre  2014 ; Fase II  full proposal Aprile 2015  ( invio mediante file  su  CD-ROM o DVD, NO  via e-proposal)
– Progetti tradizionali :  16  ottobre 2014  ( invio on line mediate : “ eProposal “)
– Progetti preparatori :   29 ottobre  2014   ( invio mediante file  su  CD-ROM o DVD, NO  via e-proposal)
– Progetti di  Capacity building : 30 settembre 2014  ( invio mediante file  su  CD-ROM o DVD, NO  via e-proposal)

Ed infine alcuni  Indirizzi utili :      sito web DG ambiente COMMISSIONE EUROPEA  :
http://ec.europa.eu/environment/life/funding/life2014/index.htm#env  –   Sito  web  MINISTERO AMBIENTE :  http://www.minambiente.it/pagina/life-plus-un-nuovo-e-piu-razionale-programma-di-finanziamento-lambiente
* Punto di contatto nazionale :   Dott.ssa Stefania BettiDirezione Generale per lo Sviluppo Sostenibile, il Clima e l’Energia Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Via Cristoforo Colombo, 44 00147 – Roma -Tel. +39 06/57 22 8252 – +39 06/57228274 Fax: +39 06/57 22 8239 – Email: lifeplus@minambiente.it

Un  bando Life  per sovvenzioni al funzionamento e alla comunicazione

 Un contratto quadro – della durata di  quarantotto mesi –  per il monitoraggio dei progetti Life comprendente sovvenzioni di azioni e sovvenzioni di funzionamento,  attività di comunicazione e altre attività connesse, dotato di un budget tra i  58 000 000 e  i  64 000 000  euro.
l soggetto a cui verrà assegnato l’appalto  dovrà occuparsi  di  fornire i seguenti servizi:
1. assistenza e supporto tecnico e finanziario per il monitoraggio dei progetti Life aperti (sovvenzioni di azioni e sovvenzioni di funzionamento) e nuovi progetti Life selezionati nell’ambito dei quattro  inviti per sovvenzioni di azioni, la cui prima pubblicazione è prevista nel giugno 2014;
2. assistenza per la valutazione e la selezione di proposte per progetti integrati e tradizionali;
3. assistenza nell’analisi generale e relazioni sui risultati (in termini di impatti ambientali ed economici e implicazioni politiche) per progetti singoli, componente, anno, tema, Stato membro e programma nel suo insieme;
4. assistenza e supporto tecnico per le attività di comunicazione relative al programma Life.
Al contraente potrà inoltre essere richiesto di prestare assistenza nel monitoraggio, analisi e comunicazione dei progetti di eco-innovazione nell’ambito del Cip (programma per la competitività e l’innovazione) attualmente in corso.
Di conseguenza, il presente contratto quadro richiederà al contraente di mettere a disposizione della Commissione un’équipe di persone in grado di prestare tale assistenza e di rispondere a richieste specifiche da parte dell’amministrazione aggiudicatrice.
Tali richieste specifiche comprenderanno requisiti tecnici dettagliati per ciascuno degli incarichi che condurrà ad accordi specifici.
L’appalto verrà assegnato all’offerta  economicamente più vantaggiosa in base ai criteri indicati nel capitolato d’oneri .
Il termine per il ricevimento delle domande di partecipazione è il 7 agosto  2014
Tutta la documentazione  utile  è disponibile nel sito : https://etendering.ted.europa.eu/cft/cft-display.html?cftId=541

 

Torna all'elenco completo

© Riproduzione riservata