Top

SISTRI: lo schema del decreto per il riavvio

(di Alessandro Fummi)

Categoria: Rifiuti

Il Ministero dell’Ambiente ha predisposto uno schema di DM per il riavvio del Sistema Sistri.
L’art. 1, di tale schema, è incentrato sull’operatività di detto sistema. Al comma 1, infatti, si stabilisce al 1 ottobre 2013 il termine iniziale di operatività del SISTRI per i produttori iniziali di rifiuti speciali pericolosi con più di dieci dipendenti e per gli enti e le imprese che gestiscono rifiuti speciali pericolosi ( art. 3 c. 1 lett. c, d, e, f, g, h del DM 18 febbraio 2011, n. 52). Al c.2, invece, si stabilisce come per tutti gli altri enti o imprese l’obbligo d’iscrizione al SISTRI avrà come termine iniziale il 3 marzo 2014. Tuttavia, il SISTRI può essere utilizzato su base volontaria seguendo i termini del c. 1: 1 ottobre 2013.
L’art. 2 si occupa di fissare le procedure di allineamento dei dati e delle informazioni. Gli enti e le imprese già iscritte al SISTRI dovranno aggiornare i dati già trasmessi e, per le imprese e gli enti descritti dal c. 1 dell’art. 1, le procedura di allineamento dovranno cominciare non oltre il 30 aprile 2013 e, tale procedura, dovrà concludersi entro il 30 settembre 2013. Pe tutte le altre imprese invece, c. 2 art. 1, le procedura di verifica e allineamento dati dovranno essere avviate non oltre il 30 settembre 2013 e terminate entro il 28 febbraio 2014.
All’art. 3 invece, lo schema di DM in esame, disciplina il regime transitorio stabilendo che, fino alla scadenza del termine di trenta giorni dalla data di operatività del SISTRI continueranno ad applicarsi gli adempimenti e gli obblighi degli artt. 190 e 193 del Dlgs 3 aprile 2006, n. 152.
L’art. 4, infine, sancisce la sospensione del versamento del contributo di iscrizione al SISTRI per l’anno 2013 per gli enti e le imprese già iscritti alla data del 30 aprile 2013.

 Testo dello schema del DM

 

 Articolo 1

(operatività del SISTRI)

 1. Per i produttori iniziali di rifiuti speciali pericolosi con più di dieci dipendenti e per gli enti e le imprese che gestiscono rifiuti speciali pericolosi, individuati all’articolo 3 comma 1 lett. c), d), e), f) g), h), del decreto del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare del 18 febbraio 2011, n.52, e successive modifiche ed integrazioni, il termine iniziale di operatività del SISTRI è fissato al 1 ottobre 2013
2. Per gli altri enti o imprese obbligati all’iscrizione al SISTRI il termine iniziale di operatività è fissato al 3 marzo 2014.
3. Gli enti e le imprese di cui al comma 2 possono comunque utilizzare il SISTRI su base volontaria dal termine di operatività di cui al comma 1.

 

 Articolo 2

(allineamento del sistema e iscrizioni)

 1. Gli enti e le imprese già iscritti al SISTRI devono procedere alla verifica dell’attualità dei dati e delle informazioni trasmesse, e all’eventuale aggiornamento e riallineamento degli stessi.
2. Per gli enti e le imprese di cui al comma 1, dell’articolo 1, le procedure di verifica e allineamento devono essere avviate dal 30 aprile 2013 e devono essere concluse entro il 30 settembre 2013.
3. Per gli enti e le imprese di cui al comma 2, dell’articolo 1, le procedure di verifica e allineamento devono essere avviate dal 30 settembre 2013 e devono essere concluse entro il 28 febbraio 2014
4. Gli enti di cui ai commi 1 e 2, dell’articolo 1, soggetti all’obbligo di iscrizione al SISTRI e non ancora iscritti, devono adempiere a tale obbligo entro il termine iniziale di operatività del SISTRI rispettivamente previsto.

 

 Articolo 3

(regime transitorio)

1. Fino alla scadenza del termine di trenta giorni dalla data di operatività del SISTRI prevista dal presente decreto per le diverse categorie di enti o imprese, continuano ad applicarsi gli adempimenti e gli obblighi di cui agli articoli 190 e 193 del Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni.

 

Articolo 4

(contributo SISTRI)

 In accordo con SELEX‐SEMA, il versamento del contributo di iscrizione al SISTRI è sospeso per l’anno 2013 per gli enti e imprese già iscritti alla data del 30 aprile 2013.

Torna all'elenco completo

© Riproduzione riservata