Come anticipato, nel corso della riunione del 9 maggio 2019 il Consiglio del SNPA ha adottato, con la Delibera 54/2019, la “Linea guida sull’applicazione della disciplina per l’utilizzo delle terre e rocce da scavo“ (qui le Linee Guida regionali a confronto).

scavotr-848x480

 

 

Il manuale parte dall’inquadramento normativo, affrontando definizioni ed esclusioni nell’ambito del DPR 120/2017, per arrivare ai requisiti di qualità ambientale per l’utilizzo delle terre e rocce da scavo come sottoprodotti. Viene, poi, analizzata la tematica delle terre e rocce prodotte nei siti oggetto di bonifica, per poi passare al diverso tema dell’utilizzo nel sito di produzione delle terre e rocce escluse dalla disciplina sui rifiuti. Il manuale SNPA non manca, inoltre, di toccare l’importante questione della normale pratica industriale (soffermandosi sul trattamento a calce) e delle matrici materiali di riporto. Da ultimo, si occupa del documento di trasporto, del piano di utilizzo, della dichiarazione di utilizzo e d avvenuto utilizzo.

Chiude il documento la parte che definisce i criteri per la programmazione annuale di controlli, ispezioni, prelievi e verifiche da parte delle ARPA, e dei criteri per la validazione preliminare del piano di utilizzo.

 

Tutto questo sarà approfondito durante l’incontro con la Dott.ssa Linda Collina in tema di “Terre e rocce da scavo – Disciplina operativa“, che si terrà a Piacenza il 3 luglio 2019, un corso intensivo ed esclusivo, che prevede ampio spazio per l’analisi di situazione concrete e per le risposte ai quesiti posti dai partecipanti.

Info: formazione@tuttoambiente.it – 0523.315305

 


Condividi: