Top

ALIMENTI - Detenzione di sostanze avariate

Categoria: Alimenti
Autorità: Cassazione Penale
Data: 21/01/2005
n. 01749

La detenzione di sostanze alimentari avariate o insudiciate non consiste soltanto nella detenzione dei prodotti destinati immediatamente alla vendita, ma anche nella detenzione di prodotti avariati o insudiciati che, impiegati nella lavorazione, saranno successivamente destinati alla vendita: l’insudiciamento di una sostanza alimentare non deve emergere necessariamente dal suo aspetto esteriore, potendo consistere anche nella presenza internamente di corpi estranei (nella specie trattavasi di fior di latte con elevata carica microbica - germe Escherichia coli -).


Vedi il testo completo: Link al documento

© Riproduzione riservata