Top

RIFIUTI – Terre e rocce da scavo

Categoria: Rifiuti
Autorità: Cassazione Penale
Data: 14/11/2008
n. 42535

L’ingente accumulo di terre e rocce con grossi blocchi di asfalto provenienti dalla demolizione del manto stradale e del livello sottostante nel quale non erano comprese rocce da scavo in galleria, depositate in modo incontrollato, integra la fattispecie di reato di cui all’art. 51, comma 2, D.Lgs. 22/1997. La responsabilità per l’attività di gestione di rifiuti ricade in capo al legale rappresentante dell’impresa produttrice degli stessi, in quanto tenuto a vigilare che i propri dipendenti, o altri sottoposti o delegati, osservino le norme ambientalistiche in tema di formazione di un deposito incontrollato in assenza delle prescritte autorizzazioni.


Vedi il testo completo: Link al documento

© Riproduzione riservata