Top

Rifiuti – Attività di trasporto - Interpretazione

Categoria: Rifiuti
Autorità: Cassazione Penale III
Data: 09/02/2012
n. 5031

Per “attività” di trasporto di rifiuti in assenza della prescritta autorizzazione nei territori in cui vige lo stato di emergenza - fattispecie sanzionata dall’art. 6, comma 1, lett. d), n. 1), del D.L. n. 172/2008, conv. con modif., nella L. n. 210/2008 - deve intendersi ogni condotta che non sia caratterizzata da assoluta occasionalità: si tratta, infatti, di reato comune, in quanto può essere commesso da "chiunque", e non di reato proprio, sicché non occorrono i requisiti della professionalità della condotta ovvero di un'organizzazione imprenditoriale della stessa.


Vedi il testo completo: Link al documento

© Riproduzione riservata